GALERIA DE FOTOS

MULTIMEDIA


CONTACTENOS

 

 

 

 

TURISMO

TURISMO DELL’INCONTRO. ARRICCHIRE L’ESPERIENZA CULTURALE, TRA
CONOSCENZA E AMICIZIA.

Vogliamo presentarvi un modo nuovo di entrare nello spirito delle Ande tramite Edgar Roca, guida montana internazionale, nato e cresciuto nella

“Cordillera Blanca” rinomato paradiso naturale della catena Andina che risiede attualmente in Italia ed organizza spedizioni su misura in Sud America. La profonda conoscenza del Perù, dove si è formato come guida, e le esperienze in Europa permettono a Edgar di progettare itinerari che percorrono in pochi giorni tutte le zone più belle del Perù, unendo i più tipici e noti villaggi Andini, come il Machupicchu, fino ai siti archeologici incaici e pre-incaici sparsi lungo la “Cordillera Blanca” non ancora oggetto di turismo di massa.

 Edgar dà la sua speciale disponibilità alle Sezioni del Club Alpino Italiano e filiale della Sportler, per venire direttamente in sede e dare la possibilità a tutti di godere una serata ricca di immagini; buona occasione per informarsi ed assaggiare con gli occhi quello che potrebbe essere un viaggio speciale o di anniversario delle Sezioni CAI sulle Ande.

Per le serate, ingresso libero per tutti. Inoltre è disponibile
ad incontri per meglio programmare, secondo le esigenze personali o del gruppo, per conoscere e capire meglio, viaggiare in sicurezza, risparmiare…

Il modo migliore di viaggiare, consente al visitatore d’immergersi nelle zone dove la
natura è ancora intatta, nella vita e cultura del luogo visitato contribuendo al
miglioramento e vantaggi della popolazione locale. Il programma vuole che ogni forma di turismo, singolo turista, tour operator nazionale ed internazionale, rispettino la gente che vi abita da sempre. L’obiettivo è quello di fare un’esperienza culturale, sportiva ed umana fuori del comune senza contaminare o, ancor peggio, rovinare l’equilibrio naturale di quelle montagne meravigliose e delle sue genti.



ACCOMPAGNATI DA GUIDE ANDINE, EREDI DEGLI INCAS, PER VIAGGIARE IN SICUREZZA, CONOSCERE, IMPARARE E CAPIRE MEGLIO…

I fratelli Roca, originari delle Ande, appartenenti a una famiglia tipica contadina, parlano ancora la lingua degli Incas. Fieri della loro origine, orgogliosi di portare lo stesso nome che avevano i Re Inca (l’ultimo Re fu Incaroca), decisi a far conoscere la loro terra, le antiche tradizioni, ma soprattutto a comunicare lo “spirito incaico”.
Tutti gli otto fratelli hanno avuto, prima come cacciatori, poi come guide delle Ande, uno stretto rapporto con il loro territorio di cui conoscono cime, valli, anfratti, sorgenti…

Qui praticano trekking e alpinismo, dalla passeggiata più classica al percorso più estremo. Propongono un turismo intelligente, sostenibile ed autentico.

 


TURISMO DELL’INCONTRO

Alla scoperta delle origini del popolo Inca, il tempo può essere fermato e colto nella sua integrità ed autenticità. Il piacere degli incontri nei villaggi con la popolazione più isolata, la sensazione della presenza dello spirito degli antichi, le case di fango con il tetto di paglia, le persone cordiali e sorridenti, il fermento della vita contadina, lavori nei campi, pascoli, gli abiti coloratissimi fatti ancora a mano.
Ci fanno sentire immersi nella parte più vera ed autentica del Perù.

 

Sono programmi preparati da guide locali. “EREDI DEGLI INCAS” La profonda conoscenza del Perù, dove si sono formate come guide, permette loro di progettare itinerari che percorrono in pochi giorni le zone più belle del Perù: Machupicchu, Cusco fino ai più intatti siti archeologici incaici e preincaici sparsi lungo tutto il versante orientale della “Cordillera Blanca” non ancora oggetto di studio, sulle tracce d’antichi cammini Inca. Il programma è particolarmente rispettoso dei luoghi e della gente che vi abita da sempre. Il nostro obiettivo è quello di fare un’esperienza sportiva ed umana fuori del comune senza contaminare o ancor peggio rovinare l’equilibrio naturale di quelle montagne e delle sue genti.

 

IL VERO PERU’

Cosa rimane in Perù dell’antico e mitico Regno degli Inca? Di quella civiltà evoluta che riuscì in un unico secolo ad espandere il proprio dominio dalla Terra del Fuoco fino all’Ecuador? Rimangono le imponenti rovine di Macchu Picchu e Cusco. Rimangono nei discendenti Inca una fierezza ed un orgoglio solo in parte soffocati da anni di dominio, sfruttamento e povertà iniziati con l’arrivo dei conquistadores.

 

Chi vuole ritrovare un po’ dello spirito Inca deve certo fermarsi a Cusco e Macchu Picchu per una doverosa visita, ma poi andare oltre ed addentrarsi nel cuore della vera civiltà Inca verso la “Cordillera Blanca”, dove i paesi ed i villaggi sono rimasti per lungo tempo isolati potendo conservare la propria identità e cultura.

In queste regioni si parla ancora il Quechua, la lingua originaria Inca, si osservano nell’agricoltura gli stessi tempi, modi e mezzi di qualche secolo fa, si possono scoprire i resti degli insediamenti incaici e preincaici sparsi lungo tutto il versante orientale della “Cordillera Blanca”. PARADISO NATURALE.

 


 


www.incaroca.it
INFORMAZIONE GRATUITA. FOR FURTHER INFORMATION. PARA MAS INFORMACIONES. 
incarocatours@gmail.com / edgar@incaroca.it edgar.roca@libero.it / info.incaroca@gmail.com / 
Italia: Cell. 334 1348495 Tel. +39 0423 400604.
Perù: Cel claro: 943573253 / mov: 995054066 / rpm: *042465..